Come fare gli A/B test con Magento: la guida completa

Se lavori su internet e gestisci un sito con Magento sicuramente avrai sentito parlare di A/B test, non è vero? Su internet è ormai un termine di moda e se ne sente parlare ovunque, ma secondo la mia esperienza sono pochi ad utilizzare questo metodo importantissimo per aumentare le conversioni di un E-commerce. Proprio perché è fondamentale in qualsiasi E-store ho deciso di scrivere questa guida dove ti spiegherò tutto su questa strategia: che cosa è l' A/B test, perché è importantissimo usarlo e come si imposta su Magento.

come fare ab test con Magento
5/5 (1)

Se lavori su internet e gestisci un sito con Magento sicuramente avrai sentito parlare di A/B test, non è vero?

Sul web è ormai un termine di moda e se ne sente parlare ovunque, ma secondo la mia esperienza sono pochi ad utilizzare questo metodo importantissimo per aumentare le conversioni di un E-commerce.

Proprio perché è fondamentale in qualsiasi E-store, ho deciso di scrivere questa guida dove ti spiegherò tutto su questa strategia: che cosa è l’ A/B test,  perché è importantissimo usarlo, come si imposta su Magento e come usare Analytics per monitorare i risulati.

Prova ad eseguire questo test e fammi sapere nei commenti se le tue vendite saranno aumentate. Sono sicuro che lo saranno. 😉

Che cosa è l’ A/B test

che-cos'è-a/b-testL’A/B Testing è una metodologia che viene usata dai web marketer finalizzata a fornire una migliore user experience, la quale influenza direttamente le vendite.

Questo concetto si basa sul fatto che non possiamo inizialmente sapere quale è la migliore struttura di una pagina, il miglior design  o la scheda prodotto che converte di più, ma possiamo fare dei test per scoprirlo.

E’ proprio per questo scopo che si utilizza l’A/B test, chiamato anche split test .

Questa strategia consiste nel creare 2 o più versioni di una pagina con delle differenze specifiche a seconda di quello che si vuole monitorae. I fattori che solitamente sono più importanti che possono influire sulle vendite sono:

  • Il design;
  • La struttura di una pagina;
  • Una diversa scheda prodotto;
  • Una diversa call to action;
  • Le immagini;

Una volta create le due versioni differenti si monitorano i risultati e da questi si traggono conclusioni importanti sul comportamento degli utenti sulla pagina in questione, arrivando così a scegliere la tipologia che converte maggiormente.

Perché usare lo split test in un E-commerce

ab test split

Questo metodo può essere utilissimo in un blog, ma diventa ancora più importante in un E-commerce sopratutto per le pagine di vendita.

Immagina se si hanno tutte le pagine di vendita strutturate in un certo modo, con uno specifico design che non converte, e magari con una call to action che non catturi l’attenzione come dovrebbe.

Se non si fa l’A/B test e non si corre ai ripari, si effettueranno molte meno vendite di quelle si potrebbero fare.

Grazie allo split test invece si possono fare delle prove, monitorare i risultati e arrivare ad usare solo le pagine che garantiscano risultati migliori.

In passato ho visto E-commerce che hanno quasi raddoppiato il loro fatturato semplicemente usando questo metodo.

Ora che abbiamo visto cosa è l’A/B test e perché è importante metterlo in atto, andiamo a vedere come bisogna procedere per effettuarlo.

Come effettuare l’A/B test usando Magento

Se hai esperienza con Magento, sai che spesso non è semplice effettuare cose con questo potente CMS, ma per fortuna questa volta l’operazione non è difficile come molte altre. 🙂

  1. Per iniziare bisogna scegliere la pagina da monitorare e duplicarla, come mostrato nella seguente immagine.
    duplicazione prodotto per split test
  2. La SKU deve essere unica per ogni prodotto quindi cambiala semplicemente aggiungendo un numero o una lettera.
    cambiare sku per test
  3. Stessa cosa per l’url. Inserisci un numero o una lettera per differenziarlo.
    IMPORTATE: ricordati di non spuntare la casella sottostante altrimenti Magento creerà automaticamente un redirect e tutto il lavoro fatto sarà inutile.url univoco per A/B test
  4. Ora bisogna cambiare il modo in cui il prodotto è visibile e rendererlo accessibile solo con un url diretto. Quindi andiamo ad escludere che sia visibile nelle ricerche, nel seguente modo, cioè impostandolo visibile solo nel catalogo.

    prodotto di prova visibilità
  5. Il nuovo prodotto di prova per l’A/B test però può essere accessibile anche dalle categorie e quindi il prossimo passaggio è evitare che ciò avvenga. Perciò vai su categorie e deselezionale tutte.
  6. Un’altra cosa da fare è non permettere che Google indicizzi questa pagina altrimenti sarebbe una copia del prodotto originale e tutti sappiamo che dal punto di vista della SEO agli spider non piacciono le pagine duplicate. Per fare questo basta aggiungere la seguente porzione di codice all’interno della <head> la quale non permette l’indicizzazione della pagina di prova.
    <meta name="robots" content="noindex, nofollow">

Come impostare correttamente l’A/B test per il tuo E-commerce in Google Analytics

Una volta che hai fatto tutto quello di cui ho parlato nel precedente paragrafo, bisogna trovare il modo di misurare i risultati ottenuti ed il miglior strumento per fare questo è Google Analytics.

Andiamo a vedere come si deve fare per impostarlo correttamente usando la funzione esperimenti.


impostare analytics per A/B test

  1. Creazione del nuovo esperimento

    creazione di un nuovo esperimento su analytics
    Ora scegli il nome del tuo esperimento ed il suo obbiettivo. Solitamente si monitorano le transazioni effettuate, ma questo parametro può variare a seconda dello scopo.

    Un altro valore importante è la percentuale di traffico su cui eseguire l’esperimento.

    Questo dipende dalla pagina stessa ed a volte può variare. Per esempio, se hai una scheda prodotto che già converte molto, è giusto che l’esperimento venga fatto solo su una piccola percentuale dei visitatori, altrimenti si potrebbe perdere numerosi acquisti.

    Se invece la pagina è stata appena messa online e non ci può essere nessuna perdita di denaro, si può benissimo eseguire l’esperimento sul 100% del traffico sul sito, questo per accelerare i tempi e vedere i risultati prima possibile.

    Altri due importanti parametri da impostare si trovano sulle impostazioni avanzate.

    impostazioni avanzate A/B test
    In questa sezione è importante attivare la distribuzione uniforme del traffico su tutte le varianti delle pagine, altrimenti i risultati non saranno attendibili al 100%.

    Infine puoi anche impostare la durata dell’esperimento che intendi fare.

    Ora non ti resta altro che salvare e continuare.

    Naturalmente questi sono solo esempi e tutti i valori possono cambiare da esperimento a esperimento e sopratutto da quello che si vuole monitorare.

  2. Configurazione dell’esperimento

    Come puoi vedere dalla seguente schermata devi inserire l’url della pagina originale con una descrizione e lo stesso per la pagina di prova.

    configurazione A/B test
    Fatto questo clicca su passaggio successivo per procedere.

  3. Configurazione del codice dell’esperimento

    A questo punto bisogna inserire il codice di monitoraggio nelle pagine. Puoi inviarlo al webmaster del tuo Magento, altrimenti puoi farlo direttamente nel seguente modo.

    codice di monitoraggio per split test
    Proprio come suggerisce Google Analytics, copia il codice script e aggiungilo all’interno del tag <head> della pagina originale.

    Questo script fa si che i visitatori vengano distribuiti, a seconda dei parametri precedentemente impostati, tra la pagina originale e quella di test. Inizialmente i visitatori arrivano sulla pagina originale e successivamente alcuni di loro vengono reindirizzati su quella per il test.

  4. Ricontrollo e lancio dell’A/B test

    Ora non ti resta altro che ricontrollare tutti i parametri ed avviare il test. Se e’ tutto ok ti apparirà la seguente schermata.

    avvio del test
    Ora non ti resta che aspettare e monitorare i risultati ottenuti.

Cose importanti da testare nelle pagine dei prodotti

Ci sono moltissimi fattori che si possono testare e ci può essere un grande numero di variabili, ma secondo la mia esperienza alcuni fattori sono molto più importanti di altri ed incidono maggiormente sulle vendite.

Andiamo a vedere quali sono con i relativi esempi.

I titoli

Questi possono variare in lunghezza, in grandezza, nel font, nel colore etc.


test con testo diverso

Ti suggerisco di provare vari titoli per vedere quale cattura di più l’attenzione dei visitatori.

La descrizione dei prodotti

Questa è importantissima e può influenzare molto se un cliente acquista oppure no. Quindi cerca di scriverne alcune magari con una lunghezza, design e messaggio differente. Naturalmente includendo sempre le caratteriste dei prodotti in questione.

test descrizione differente

La call to action

Questo è un fattore che incide moltissimo sulle conversioni di una pagina ed è importante fare vari test variando il colore, la grandezza, il testo ed il suo posizionamento.

call to action diversa

La struttura della pagina

Prova a differenziare la struttura della pagina di vendita e sarai sorpreso come questa incida sugli acquisti. Esegui alcuni test utilizzando una struttura completamente diversa e mettendo in evidenza i differenti elementi che la compongo.

test con struttura pagina diversa

Le immagini dei prodotti

Se lavori su internet già saprai quanto le immagini catturano l’occhio dei potenziali clienti. Naturalmente ce ne sono alcune che hanno un maggiore impatto rispetto ad altre e l’A/B test è fondamentale per sapere quali di queste convertono maggiormente.

Per fare questo puoi utilizzare diverse foto, varie grandezze ed effetti grafici differenti.

test con immagini diverse

Conclusioni

L’A/B test è un ottimo metodo per fare un analisi dettagliata di un E-commerce e per poterlo migliorare con gli opportuni cambiamenti.

Naturalmente tutto questo neccessita di tanto lavoro, tanti esperimenti ed un monitoraggio continuo ma, se i test vengono fatti nel modo corretto, senza dubbio i risultati possono essere incredibili.

In questa guida ti ho spiegato tutto quello che devi sapere per mettere in atto queste strategie usando Magento prima e Analytics poi. Spero che ti sia utile.

Ora sta a te cominciare a fare i tuoi test il prima possibile e se hai domande lasciami pure un commento qui sotto.

Buon lavoro 😉

*Immagini tratte da Google Immagini

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo!

Magento è un marchio registrato di Magento Inc. MagenTiamo è un progetto indipendente non affiliato direttamente dal progetto Magento o chi ne detiene il trademark.