Novità!!! E' disponibile il Video Corso "E-commerce con Magento" + di 20h di formazione Scopri di più

SEO e Magento – La guida definitiva su come ottimizzare il tuo store

E' già stato scritto molto su questo argomento sia su blog che in numerosi forum, ma ancora molti non hanno una visione chiara sull'argomento. E' ora che tutta la conoscenza e esperienza accumulata negli anni venga riunita in un unico articolo: La guida definitiva al SEO per Magento.

magento seo
5/5 (5)

E’ già stato scritto molto su questo argomento sia su blog che in numerosi forum, ma ancora molti non hanno una visione chiara sull’argomento. E’ ora che tutta la conoscenza e esperienza accumulata negli anni venga riunita in un unico articolo: La guida definitiva al SEO per Magento.

Poichè Magento evolve continuamente e con esso anche il SEO, continuerò ad aggiornare questo articolo ogni volta che ce ne sia bisogno, per restare sempre aggiornato sulle ultime novità in chiave SEO.

Ottimizzazioni tecniche di base

1 Configurazioni generali

Magento è una delle migliori piattaforme di e-commerce a relazionarsi con i motori di ricerca, ma ci sono diversi problemi noti che possono essere risolti per ottimizzare al meglio il tuo store.

Il primo passo è quello di avere installata la versione la versione più recente, (attualmente Magento 1.9.1.0).

Se sei alle prime armi con Magento ti suggerisco di leggere questo articolo: Guida definitiva all’installazione di Magento CE in 10 Step

Per iniziare, attiva le regole di URL REWRITE del server. Trovi questa impostazione in Sistema => Configurazione => Web => Motori di Ricerca.

seo magento configurazioni generali

Un’altra buona cosa da configurare in questa schermata è questa: “Aggiungi il codice del negozio negli URL” sotto “Opzioni URL” su No.

seo magento configurazioni generali

WWW vs non-WWW

Nella voce “non sicuro” e “sicuro” puoi trovare l’URL di base, in cui è possibile impostare il dominio preferito. Si può scegliere tra il www e la versione non-www dell’URL.

Con la modifica dell’impostazione non crei un redirect da www a non-www o da non-www a www, ma imposti solo l’URL preferito.

Quindi è una buona idea creare un reindex 301 attraverso .htaccess con mod_rewrite. Oltre a risolvere il di WWW e non-WWW questo reindex impedisce a Magento di aggiungere query SID agli URL, come ?SID = b9c95150f7f70d6e77ad070259afa15d.

Assicurati che l’ URL di base sia stesso di quello del reindex. Quando si modifica il file .htaccess è possibile aggiungere il seguente codice per reindirizzare index.php alla root.

Circa alla linea 119 del file .htaccess:

1 RewriteBase / RewriteCond %{THE_REQUEST} ^[A-Z]{3,9} /index.php HTTP/ 2 RewriteRule ^index.php$ http://www.mydomain.com/ [R=301,L]

O quando la tua installazione di Magento non è nella root ma nella sottocategoria http://www.miodominio.com/magento/:

1 RewriteBase /magento/ RewriteCond %{THE_REQUEST} ^[A-Z]{3,9} /magento/index.php HTTP/
2 RewriteRule ^index.php$ http://www.mydomain.com/magento/ [R=301,L]

2 Impostazioni della testata

Per impostazione predefinita, il tuo Magento appena installato ha il titolo di “Magento Commerce”. Per il tuo negozio Magento per ottenere il traffico che desideri si dovrebbe tenere a mente:

  • I motori di ricerca danno più peso alle prime parole, quindi, se le parole chiavi sono vicino all’inizio del titolo della pagina, si avranno maggiori probabilità di posizionarsi meglio.
  • Le persone scansionano i risultati e vedono maggiormente le prime parole. Se le parole chiave sono all’inizio la tua pagina sarà cliccata più facilmente.

Prima di tutto ti dovresti sbarazzare del titolo predefinito “Magento Commerce”. Vai a Configurazione => design => head HTML. Scegli un titolo buono e descrittivo per il tuo sito. Questo titolo verrà utilizzato per diverse pagine senza contenuto senza un titolo personalizzato, ad esempio, “Contatti” e “Termini di Ricerca”.

Per aggiungere il tuo nome del tuo negozio a tutti i titoli delle pagine, comprese le categorie e prodotti, metti il nome del negozio in “Suffisso del Titolo”. E’ sicuramente meglio questo che lascare il prefisso vuoto, per i motivi descritti sopra. Invece mantieni vuoti gli spazi”la Descrizione di Default” e “Default”. Per un ambiente di non produzione, per evitare l’indicizzazione del sito, può essere utile impostare “Robots di default” a “NOINDEX, nofollow” ma per tutte le altre applicazioni assicurati che sia impostato su “INDEX, FOLLOW”.

Per ottimizzare meglio le pagine del tuo web-store è una buona idea aggiungere il nuovo tag canonico. È possibile installare il Modulo per Magento Canonical URL per aggiungerli alla tua testata e migliorare il vostro SEO per Magento.
Per qualche ragione Magento trasforma i meta robot non impostati, in meta tag in questo stile:

<meta name="robots" content="*" />

Ciò può portare ad alcuni comportamenti strani dei motori di ricerca, quindi dovremo rimuoverlo. Per rimuovere questo vuote METAS dal codice puoi installare il seguente modulo Meta Tag Templates by Amasty.

3 Pagine del CMS

A prima vista Magento può mancare di alcune funzionalità del CMS, ma per molti utilizzi, sarà flessibile e molto potente. Uno dei vantaggi di questo semplice CMS è che è possibile controllare ogni aspetto delle pagine. Una volta che hai dato a ogni pagina CMS alcuni contenuti decenti, scegli un identificatore URL SEF e un titolo della pagina, (tenendo presente i punti in 1.2), vai alla scheda Meta Data e scrivi una description per ogni pagina CMS che vuoi posizionare.

È possibile mantenere vuote le “parole chiavi”. La description ha una funzione molto importante: induce le persone a scegliere, perciò assicurati che veramente descive quello che c’è nella pagina e che incuriosisca la gente.

Perciò, l’unico tipo di description scritta bene è quella fatta a mano. Non utilizzare software che fanno questo in modo automatico.

Se non utilizzi la meta description, il motore di ricerca troverà la parole chiavi cercata nel documento, e sceglierà automaticamente una stringa intorno a quelladove ci siano una o due parole chiavi cercate dall’utente.

Se non hai dimestichezza con il CMS di Magento leggi questo articolo che sicuramente ti sarà utile: Impara a Gestire il CMS di Magento Ecommerce.

4 Ottimizzazione delle categorie

Magento ti dà la possibilità di aggiungere il nome delle categorie al percorso dell’URL del prodotto . Perché Magento non supporta questa funzionalità molto bene, crea problemi di contenuti duplicati, così è una buona idea disabilitare questa funzione. Per fare questo, vai su Sistema => Configurazione => Catalogo => Ottimizzazioni per i motori di ricerca e imposta no su “Usa il percorso delle categorie per URL del prodotto” .seo magento categorie

Ora è il momento di impostare i dettagli per ogni categoria. Vai al catalogo => Gestione categorie. I campi più importanti sono:

  • Meta Description: metti una descrizione interessante qui;  tieni in mente che la gente vedrà la descrizione negli elenchi dei risultati dei motori di ricerca.
  • Titolo della pagina: mantieni questo vuoto per utilizzare il nome della categoria, comprese le categorie genitori. Quando lo personalizzi, il titolo sarà esattamente come lo metti, senza la categoria principale.
  • URL chiave: cercare di mantenere un URL breve ma ricco di parole chiavi. Sarebbe una buona idea rimuovere le parole stop come “il”, “e”, “per”, ecc. Nota che è possibile impostare questo solo per tutte le viste del deposito,  per un negozio multi-lingua devi tenere il linguaggio indipendente.

Per ogni visualizzazione diversa del negozio è possibile specificare il nome, la description, titolo e metadati. Per i negozi multi-lingua è davvero una grande funzionalità.

Se vuoi saperne di più sulle categorie in Magento forse ti può interessare questo articolo: Come aggiungere nuovi attributi alle categorie in Magento – Guida e codici

Ottimizzazione dei prodotti

Ottimizzazione delle pagine dei prodotti è simile a quella delle categorie. È possibile impostare le informazioni Meta per i “valori predefiniti” e per ogni “Store View”. Si noti che il “Meta Title” sovrascriverà il titolo completo dell pagina, tra cui le categorie tranne il titolo-fisso.

Un aspetto spesso trascurato del SEO di Magento  è come gestire le vostre immagini. Per esempio scrivere buoni tag alt per le immagini, fà incrementare il traffico da diversi motori di ricerca per immagini.

Di default le immagini vengono rinominate con il titolo del prodotto, lo stesso per i titoli e i tag alt. Con qualche sforzo in più è possibile impostare i titoli e tag alt per ogni immagine del prodotto. Nella scheda “Images” delle informazioni sul prodotto è possibile impostare l’etichetta per ogni immagine del prodotto, questo valore verrà utilizzato per il tag alt e title. Naturalmente è possibile fare questo per ogni visualizzazione del negozio.

Forse ti può interessare anche questo articolo: Import di prodotti in Magento: impara come farlo rapidamente usando i file .CSV

Ottimizzazione del template di Magento

Ottimizzazione del template vuoto

Le skin di default di Magento “Theme Default”, “Blue Skin” e “Theme Modern” non fanno un ottimo lavoro riguardo l’uso delle voci, quindi dal punto di vista SEO possono essere migliorate molto. Per renderti più facile questo, è stato sviluppato un tema vuoto per il SEO di Magento, basato sul core Magento Theme Blank, che incorpora tutte le cose che ho descritto di seguito. È possibile scaricarlo in questa pagina.

Titoli

Per impostazione predefinita, il logo è un h1 e dovrebbe essere solo in prima pagina, su tutte le altre pagine non dovrebbe superare il valore h3. La cosa più importante è mettere il titolo del contenuto in h1, per una pagina di categoria dovrebbe essere il nome della categoria e per un prodotto il nome del prodotto.

Il passo successivo è quello di ripulire il troppo utilizzo di titoli. E’ una buona idea sbarazzarsi del titolo delle colonne laterali. Non c’è motivo di aggiungere titoli”statici e senza parole chiavi in h4 . E ‘ per esempio meglio cambiare tutti i tag h4 in grassetto. Ora è il momento di ottimizzare il contenuto, alle pagine delle categorie metti i nomi dei prodottiin h3 e i nomi delle categorie in h1. Sulle pagine dei prodotti, dovresti mettere il nome del prodotto in h1.

Pulisci il tuo codice

Sposta tutti i file javascript e CSS interni al tuo template, nei file esterni. Inoltre cerca di tenere questi codici puliti perche altrimenti potrebbero danneggiare il SEO. Questo assicura i tuoi utenti possano depositare questi file al primo download e i motori di ricerca non devo scaricarli ogni volta.

Punta alla velocità

Un fattore molto importante che influisce sul posizionamento del tuo negozio è quanto è veloce il tuo negozio.

Si possono fare due cose per aumentare la velocità del tuo Magento:

  1. Abilita il caching. Vai a Sistema => Cache Management e attiva tutte le funzionalità di caching, come questa.seo magento velocità
  2. Scegli un ottimo hosting con una ottima configurazione. Noi di Magentiamo offriamo un servizio di Hosting perfetto per Magento, se ne hai bisogno contattaci a questo indirizzo [email protected]

Un’altra cosa da controllare è il numero di file esterni. Per ogni file che la gente scarica, il browser deve creare un’altra connessione al server web. Quindi è una buona idea ridurre al minimo il  numero di file esterni e combinare diversi file esterni in uno. Per impostazione predefinita Magento combina già (quasi) tutti i file javascript in un unico file.

Però magento non fà questo per i css: il modello predefinito dispone di 6 fogli di stile differenti. È possibile combinare il contenuto di questi fogli di stile in uno solo nuovo, fatta eccezione per il file print.css, oppure è possibile utilizzare il modulo Fooman Speedster. Oltre a combinare i file, questo modulo comprime e memorizza nella cache i file javascript e fogli di stile.

SEO Avanzato per Magento e i contenuti duplicati

Una volta che hai fatto tutte le cose di base il resto dei problemi può essere riassunto in uno solo: i conenuti duplicati. Per i prodotti sicuramente avrai i seguenti URLs con esattamente gli stessi contenuti:

  • domain.com/product.html
  • domain.com/category1/product.html
  • domain.com/catalog/product/view/id/1/
  • domain.com/catalog/product/view/id/1/category/1/

Oltre a questi si dispone di pagine come quelle delle recensioni dei prodotti con quasi lo stesso contenuto. Un altro problema sono le categorie, sicuramente otterrai tanti contenuti duplicati con navigazione a strati e le opzioni di ordinamento. In sostanza ciò significa che, come peggiore delle ipotesi, un prodotto è disponibile in 4 pagine diverse, invece si essere disponibile in una sola.

Ora andremo a sbarazzarci di tutti i contenuti duplicati, facendo si che non siano indicizzati. Inoltre aggiusteremo le opzioni di riordinamento e la navigazione a strati per le categorie.

Noindex, follow per le pagine senza contenuto

Grazie a moduli come questo Seo Toolkit assicurati che le impostazioni blocchino l’indicizzazione di tutte le pagine senza contenuti, come qui:modulo-yoast-robots-meta

Ora i motori di ricerca seguirano tutti i link su queste pagine ma non le mostreranno nell’indice.

Nofollow per i link non necessari

Un’altra cosa da fare per migliorare il vostro SEO con Magento è quello di bloccare i link al login, checkout, lista dei desideri, feed RSS e tutte le altre pagine che non hanno contenuti. Ancora non c’è nessun plug-in per Magento che fà questo. Perciò devi andare nei file del tuo template e aggiungere i nofollow a questi link manualmente.

URLs Canonici

Per aiutare i motori di ricerca a capire il contenuto duplicato delle pagine è possibile suggerire la versione preferita di URL per ogni pagina, utilizzando il nuovo tag URL canonico, così si dovrebbe installare il Canonical URL per il modulo Magento. Per facilitarti questa operazione puoi installare il modulo Canonical URL’s for Magento.

Sitemap XML

Le Sitemap XML sono un modo semplice di dire ai motori di ricerca dove si trova il contenuto, non vi aiuterà nel posizionamento, ma potrebbe aiutare a ottenere indicizzati più velocemente. È possibile creare una sitemap XML manualmente andando Catalogo => Google Sitemap => Aggiungi Sitemap, sceglie un nome di file, il percorso e vista dello negozio, e poi premendo “Save & Generate”.seo magento sitemap

Si può poi semplicemente inserire il seguente codice nel file robots.txt per puntare i motori di ricerca per file sitemap.xml:

Sitemap: http://domain.com/sitemap.xml

Se fai delle modifiche dell’inventario, devi rigenerare la sitemap XML. Per assicurarsi che siano aggiornati, il modo migliore è quello di impostare un lavoro cron.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo!

Vuoi imparare meglio Magento?

Abbiamo preparato per te un Video corso di oltre 20h di formazione: dall'installazione alla configurazione. Dalla gestione prodotti, alla SEO on page, marketing e molto altro ancora!

Impara in fretta come creare e gestire un e-commerce con Magento, con l'esperienza degli esperti Magento.

Scopri di più

  • Ciao, sul Magento su cui sto lavorando sembra non esserci modo di modificare le meta description. Il valore di default per tutte le pagine è prefissato a una stringa preimpostata che, ad oggi, non trovo da nessuna parte. Le personalizzazioni che inserisco sulle pagine in pratica vengono ignorate in favore di questa scelta. Mai avuto un problema del genere? Grazie!

  • Ciao Joso,
    si hai ragione avevo commesso un errore, ora comunque è tutto sistemato. Grazie per avermelo fatto notare.

  • Joso

    Ciao, perchè tutti i link dei moduli che citate puntano solo a magento conect prima pagina e non alla pagina del modulo?

  • Pingback: 3 linee guida SEO fondamentali per un E-commerce di successo - 1604 Lab()

Magento è un marchio registrato di Magento Inc. MagenTiamo è un progetto indipendente non affiliato direttamente dal progetto Magento o chi ne detiene il trademark.