Blog Magento Italia
Ultime news e tutorial su Magento in Italiano

10 punti da considerare quando pianifichi uno store magento 2

Avviare un negozio Magento 2 non è affatto facile: non è solo un sito Web, è un complesso business online, in cui tutti i processi aziendali dovrebbero essere ben ponderati prima di passare al digitale.

Se sei uno dei fortunati con esperienza nella migrazione di un sito su un'altra piattaforma, sarai sicuramente d'accordo. In caso contrario, questo articolo ti aiuterà a considerare tutti gli elementi significativi che costituiscono un e-commerce di successo.

Partiamo dai suggerimenti generali: analizza le questioni finanziarie, di sicurezza e legali di base necessarie per l'apertura di un negozio online nel tuo paese. Contatta una società di sviluppo solo dopo che l'idea del progetto è stata completata e ben definita.

1. Strategia

Mercato di riferimento e pubblico

Devi puntare su mercati nuovi, di cui magari ancora di trova poco. Ad esempio, potresti provare con prodotti per l'infanzia biologici. Se vuoi entrare in questo mercato, puoi offrire prodotti con una descrizione dettagliata dei loro ingredienti, effetto sulla salute dei bambini, produzione di tessuti, ecc.

Le persone interessate a questi prodotti considereranno il tuo servizio come una soluzione per il loro problema e acquisteranno sul tuo sito.

Quindi, definisci che tipo di persone stanno affrontando il problema che vuoi risolvere. Determina le loro caratteristiche: sesso, età, stato civile, istruzione, etnia, reddito, ecc. Non dimenticare caratteristiche come lo stile di vita.

Questa attività, si compone di tre parti principali: attività, interessi e opinioni. Scopri cosa amano fare i tuoi clienti, cosa piace loro e cosa pensano. Questi elementi ti aiuteranno a capire come interfacciarti con la tua clientela; il tono del tuo messaggio sarà formale e professionale o più casual? Tieni a mente il concetto del tuo pubblico di destinazione in ogni fase della pianificazione del sito web, dalla scelta del nome di dominio e la progettazione di un logo, alla strategia generale dei contenuti.

Scelta del dominio

La scelta del nome del dominio che descriverà la tua attività è un elemento cruciale. Meglio se breve e di facile memoria. Una volta scelto, assicuratelo il prima possibile, prima che qualcun altro lo prenda.

Inoltre, devi decidere il dominio in cui desideri registrare il tuo sito web. Esistono domini internazionali (.com, .net, .org), domini che fanno riferimento a un paese specifico (.fr, .us .uk) e persino domini che descrivono attività (.photography, .shop, .guru). Tieni presente che il nome di dominio è uno dei principali fattori di ranking di Google. Solo i nomi univoci ottengono un vantaggio SEO, quindi è meglio evitare nomi che suonano come quelli esistenti, perché il dominio originale avrà comunque una posizione più alta.

Non dimenticare di acquistare un certificato SSL insieme al nome di dominio: i registrar di domini e/o i provider di hosting di solito hanno offerte interessanti per questo servizio.

Acquista ora il tuo dominio >>

Certificato SSL e perché è fondamentale

Quando gli acquirenti inseriscono i dati della carta di credito al momento del pagamento nel tuo negozio online, esiste la possibilità che dati preziosi vengano rubati da malintenzionati. Ecco perché è fondamentale disporre di un protocollo di sicurezza che crittograferà tutti i dati dei tuoi clienti.

Un Secure Sockets Layer (SSL) è una forma standard di sicurezza per l'e-commerce. I siti protetti sono facili da riconoscere poiché il loro indirizzo inizia con HTTPS anziché HTTP; l'ultima lettera significa "sicuro". I browser reagiscono e informano gli utenti se il sito è sicuro. L' SSL viene solitamente venduto pagando un tanto al mese.

I pacchetti più costosi includono l'attivazione di una barra del browser verde, per mostrare il più alto livello di protezione. Gli utenti di Internet di oggi si fidano degli avvisi dei browser. È molto probabile che non acquisteranno nulla da un negozio online che non utilizza la crittografia.

Acquista il tuo certificato SSL >>

Struttura del sito

Magento 2 ti dà l'opportunità di gestire diversi siti web/negozi/viste del negozio in un'unica installazione, che saranno tutti disponibili dallo stesso pannello di amministrazione. Questi siti Web e le visualizzazioni del negozio possono condividere design e impostazioni o essere completamente diversi. Se desideri creare più versioni linguistiche del tuo sito web, ci sono due modi per farlo. Innanzitutto, puoi creare un dominio separato per ogni versione linguistica.

lingua-domini

In secondo luogo, puoi mantenere un singolo dominio ma creare diverse visualizzazioni del negozio.

store-views

Struttura del catalogo

Ogni struttura di un sito e-commerce può essere visualizzata come un albero gerarchico. Il menu del tuo sito è una mappa di navigazione che i clienti utilizzano per trovare ciò che desiderano acquistare. Dovrebbe quindi essere semplice e comprensibile.Nessuno vuole perdere tempo cercando di scoprire dove sono nascosti beni o servizi sul tuo sito web.

Pensa attentamente a come deve apparire il tuo catalogo.

  • Definisci quali categorie sono prioritarie per te e posizionale il più vicino possibile alla home page.
  • Raggruppa i beni/servizi per tipologia e assicurati che ogni singola pagina di prodotto non vada oltre il terzo livello del menu.

In primo luogo perché gli sviluppatori Magento devono ottenere queste informazioni per sviluppare il sito Web e in secondo luogo perché influenzeranno l'esperienza dell'utente e quindi il tasso di conversione e il SEO, poiché i Googlebot amano le strutture di catalogo ben organizzate.

2. Design

Come crei il design del tuo sito web Magento? Prima di tutto, pensa al messaggio principale che il tuo marchio porta con sè. Qual è il tuo valore per i clienti? Qual è la tua atmosfera? Pensa alle emozioni a cui vuoi che il tuo marchio sia associato e ti avvicinerai al tuo stile specifico.

Se sei bloccato con la creazione dello stile visivo del tuo sito web, ti consiglio di dare una rapida occhiata ai tuoi competitor online. Tenendo conto del fatto che lottano per lo stesso pubblico di destinazione, puoi prendere ispirazione per colori, caratteri e temi che vengono usati e pensare a come superarli in astuzia.

Ora che hai definito il messaggio e lo stile scelto, trova gli elementi che attirerebbero il tuo pubblico di destinazione, come per esempio:

  • una consegna gratuita
  • un abbonamento mensile al tuo prodotto
  • un programma Presenta un amico ecc.

Quella sarà la carne e la pelle del tuo sito web. Hai già lo scheletro del sito, ricordi? Quella struttura del catalogo di tutte le categorie e sottocategorie.

Dopo aver avuto la sensazione di come dovrebbe apparire il tuo sito e quali caratteristiche dovrebbe avere, è ora di iniziare a cercare la sua incarnazione tangibile. I web designer Magento offrono decine di temi di design già pronti per qualsiasi gusto e budget, ma ognuno di essi ha le proprie peculiarità tecniche.

Ti consigliamo di passare un po' di tempo a navigare tra i siti di design già pronti per trovare alcuni esempi del tema di design Magento che potrebbero adattarsi di più al tuo sito. Se ancora non riesci a trovarne uno, almeno ti aiuterà a cristallizzare la tua visione e a descriverla a un web designer che può aiutarti a creare un design personalizzato.

Temi già pronti

Ci sono diversi siti Web popolari che vendono temi Magento 2:

1) Il marketplace ufficiale di Magento – Magento Connect

2) Template Monster

3) Themforest

costano da $ 30 a $ 500 e potresti trovare il tuo tema proprio lì, ma ci sono alcune insidie da considerare.

  • I temi pronti hanno spesso bug che possono influenzare negativamente il tuo negozio online in modi inaspettati, rovinare l'esperienza dell'utente, ritardare le operazioni di denaro, ecc.
  • Chi crea temi per i mercati spesso dimentica la SEO. Ad esempio, possono dimenticare di includere i microdati in un codice. I microdati consentono ai motori di ricerca di identificare le pagine dei prodotti e mostrare informazioni rilevanti come valutazione, costo, un numero di testimonianze, ecc. I microdati rendono la pagina evidente e attraente tra i concorrenti nei risultati di ricerca. Se non ci sono microdati su una pagina, non avrai una posizione favorevole nei risultati di ricerca.
  • I temi pronti potrebbero essere lenti. Sono spesso pieni di belle caratteristiche che rendono le pagine pesanti. Nella migliore delle ipotesi, i produttori testano le prestazioni su un sito Web con 10 pagine di prodotti. Nel peggiore dei casi, non prestano affatto attenzione alle prestazioni. Ma se il caricamento richiede più di 3 secondi, è probabile che i clienti lascino quel sito web.

Non preoccuparti, queste insidie ​​​​di cui sopra possono essere evitate in due modi. Innanzitutto, chiedi a un autore del tema di correggere bug, accelerare le pagine e aggiungere funzionalità SEO al tema che hai acquistato. La seconda opzione è semplicemente personalizzare il tema predefinito da soli. Luma e il tema Magento 2 predefinito supportano i microdati ed entrambi funzionano bene. In questo caso, devi trovare esempi di design che ti piacciono e mostrarli al tuo team di sviluppatori. Aggiungeranno le funzionalità richieste e ti ritroverai con il sito web dei tuoi sogni. Entrambi questi approcci hanno all'incirca lo stesso costo complessivo.

Design personalizzato

Il design personalizzato non solo fa risaltare il tuo marchio tra i tuoi concorrenti, ma rende effettivamente riconoscibile la tua identità di marca, e questo è molto importante in un mondo digitale moderno. Non è sufficiente solo attirare l'attenzione dei tuoi clienti una volta, devi fare in modo di farli tornare ripetutamente al tuo negozio Magento 2.

Per quanto riguarda i vantaggi tecnici del design personalizzato, possiamo dire che:

  • è possibile realizzarlo SEO-friendly
  • ​​il codice pulito soddisfa tutti i requisiti di Google fin dall'inizio
  • un negozio online con un'architettura personalizzata ben organizzata è facile da scalare e personalizzare in base alle esigenze della tua attività in crescita
  • design personalizzato significa design sicuro.

Non preoccuparti di modelli rigidi pieni di bug e violazioni della sicurezza. – prestazioni alla velocità della luce. Come accennato in precedenza, i temi di progettazione già pronti possono essere testati male e di conseguenza avere prestazioni lente. Questo problema può essere facilmente evitato con un design personalizzato.

Design mobile friendly

Ormai una bella fetta degli acquisti online vengono fatti tramite smartphone. Allo stesso tempo, le transazioni sui desktop stanno diminuendo drasticamente. Ecco perché dovresti prestare attenzione alla compatibilità con i dispositivi mobili del tuo sito web.

Ci sono due opzioni tra cui puoi scegliere:

1) Responsive Design. In questo caso, il tuo sito web sarà sviluppato in modo che si adatti a qualsiasi dimensione dello schermo. Il sito Web verrà visualizzato correttamente su desktop, tablet e dispositivi mobili.

2) Progressive Web Applications (PWA) è una tecnologia che consente di creare siti Web che hanno l'aspetto e le prestazioni delle app. Dopo che un utente ha visitato il tuo sito Web, gli verrà suggerito di installare il sito come applicazione per avere un accesso rapido. Ma a differenza di un'app, la PWA non consuma risorse del dispositivo, perché essenzialmente è solo un collegamento rapido al sito web. Funziona anche parzialmente offline e normalmente in luoghi con scarsa connessione Internet.

Quando si testano le prestazioni del sito Web in fase di sviluppo, prestare attenzione ai tempi di caricamento della pagina sui dispositivi mobili; attualmente il principale fattore di ranking di Google.

Se sei interessato a saperne di più, vedi le videoregistrazioni del Corso da Zero a Magento 2, dove abbiamo parlato ampiamente di differenza tra design tradizione e PWA.

Vai alle Videoregistrazioni del Corso da Zero a Magento >>

3. Prodotti

Tipi di prodotti

Ci sono 6 tipi di prodotti in Magento 2: semplici, configurabili, scaricabili, virtuali, bundle e raggruppati.

Devi determinare quale di loro utilizzerai. Vediamoli velocemente.

  1. I prodotti semplici sono forniti con caratteristiche uniche. I clienti non possono scegliere il colore, le dimensioni, ecc. Ad esempio, vendi un determinato modello di fotocamera e gli utenti possono acquistarlo solo con l'assemblaggio pronto.
  2. I prodotti configurabili hanno caratteristiche diverse tra cui i clienti possono scegliere. Ad esempio, vendi un vestito che viene fornito con una varietà di colori e dimensioni in modo che gli utenti possano selezionare l'opzione più adatta.
  3. I prodotti scaricabili vengono utilizzati per software online come file MP3, e-book, estensioni Magento, ecc. Questi prodotti non consentono la selezione di un metodo di spedizione al momento del pagamento perché non è necessario.
  4. I prodotti virtuali sono oggetti immateriali già pronti, preconfigurati. Cose come assicurazioni, prenotazioni e quant'altro. Inoltre, non consentono la selezione di un metodo di spedizione al momento del pagamento.
  5. I prodotti bundle significano che un cliente può assemblare un prodotto unico scegliendo tra diverse opzioni. Ad esempio, può essere un computer, una bicicletta, un bouquet e qualsiasi altra cosa composta da molti elementi. Ogni articolo in un pacchetto è un singolo prodotto indipendente.
  6. I prodotti raggruppati sono costituiti da diversi prodotti semplici. Ad esempio, puoi raccogliere una videocamera, un treppiede e un obiettivo della fotocamera per venderli come set per blogger. Ogni articolo di un prodotto raggruppato può essere acquistato separatamente, ma puoi raggrupparli e offrirli ai clienti.

Se vuoi approfondire il discorso, vedi le videoregistrazioni del nostro Corso da Zero a Magento 2.

Importazione dei dati di prodotto

L'importazione dei dati di prodotto non è un problema se hai un paio di centinaia di prodotti, perché può essere eseguita manualmente. Ma se ci sono migliaia di prodotti diventa più difficile.

La buona notizia è che ci sono diversi modi per importare i dati di prodotto per rendere il processo più semplice:

  1. Importazione CSV. CSV è un formato di file in cui è possibile archiviare i dati del prodotto. In questo modo funziona perfettamente se devi spostare i tuoi prodotti tra le stesse versioni di Magento.
  2. Migrazione dei dati. Gli strumenti di migrazione dei dati vengono utilizzati per migrare da Magento 1 a Magento 2.
  3. Un modulo pronto. Un modulo pronto viene utilizzato per passare da un sistema di terze parti a Magento 2. Esistono molte soluzioni già pronte per le piattaforme di e-commerce più popolari. Se non esiste una soluzione pronta, è necessario creare un modulo personalizzato.
  4. Se hai già un sito su una piattaforma personalizzata ma non hai un modulo pronto per importare i suoi dati in Magento 2, gli sviluppatori dovranno capire la struttura del database del tuo sito e sviluppare uno script di importazione dati personalizzato.

Esistono persino strumenti di migrazione su Internet che aiutano a importare dati tra una varietà di piattaforme basate anche su un'importazione CSV. Tuttavia, non consigliamo di utilizzarli, perché spesso interrompono un database di input e la risoluzione di questo problema potrebbe richiedere molto tempo. Inoltre, gli strumenti sono spesso incapaci di importare tipi complicati di prodotti. Quando sarà il momento, saprai quale opzione funziona meglio per te. Se non sei ancora sicuro, verifica con la tua società di sviluppo, è probabile che abbia l'esperienza e la competenza per aiutarti a importare al meglio i dati del tuo prodotto.

4. Pagamenti e spedizione

Definire il modo in cui riceverai i pagamenti e il modo in cui consegnerai le merci è una caratteristica fondamentale per un'attività online. Magento ha diversi metodi di pagamento e spedizione predefiniti:

Se hai bisogno di qualcosa che non è incluso nell'elenco, Magento può essere facilmente integrato con qualsiasi altro fornitore di servizi di pagamento e compagnia di spedizioni e ci sono già estensioni per quelli più popolari. Se vuoi far funzionare Magento con un provider specifico, la funzionalità può essere sviluppata in base alle tue esigenze.

5. Pagine CMS e un blog

Le home page, le pagine delle categorie e le pagine dei prodotti sono pagine standard che non sono sufficienti per un sito di e-commerce di buona qualità. Molto probabilmente dovrai aggiungere pagine autonome con domande frequenti, informazioni sulla politica di restituzione, informativa sulla privacy, termini e condizioni, ecc. Queste sono chiamate pagine CMS e aggiungerle non è un grosso problema in quanto può essere fatto dal pannello di amministrazione.

Puoi facilmente creare pagine CMS di base da solo dopo aver letto alcuni articoli su Internet, ma se desideri aggiungere alcune funzionalità personalizzate, dovrai assumere uno sviluppatore Magento.

Un blog per esempio è una questione più complicata. I siti di e-commerce possono farne a meno, ma un blog è ancora un potente mezzo per attirare clienti. Da un lato, ai motori di ricerca piacciono gli articoli lunghi con tabelle e immagini. Dall'altro, i contenuti di qualità fanno sì che le persone si fidino di te. Considera le tre opzioni seguenti per implementare un blog sul tuo sito.

Modo 1 - Configurare un'estensione per il blog.

Esistono già estensioni che consentono di gestire i blog sui siti Magento. Questa opzione fornisce funzionalità limitate, ma di solito è sufficiente per i blog dei negozi online. Il blog diventa parte di Magento e condivide il design e il dominio del sito web. Questa è un'opzione appropriata nel caso in cui non pubblichi articoli lunghi ogni giorno.

Modo 2 - Integrazione di WordPress in Magento.

WordPress è una piattaforma creata appositamente per i blog. Ha una vasta gamma di funzionalità che consentono di creare e modificare articoli. Questa è sicuramente una buona soluzione che consente di velocizzare.

Modo 3 - Creare un blog WordPress separato.

In questo caso, hai due siti diversi situati su due domini (ad esempio, store.com e blog.com) anche se è anche possibile posizionare un blog su un sottodominio (blog.store.com). Gli sviluppatori collegano i siti Web con collegamenti speciali nell'intestazione e nel piè di pagina della pagina. Basterà aggiungere pulsanti luminosi che conducono gli utenti dal negozio al blog e viceversa. La cosa brutta è che quando un cliente legge il blog non vedrà il carrello sopra e potrebbe dimenticare di effettuare un acquisto. Questo accade perché il negozio e il blog sono siti Web diversi anche se possono essere impostati per condividere un singolo database se viene sviluppato un costoso modulo personalizzato. Inoltre hanno anche database diversi, quindi gli utenti del blog e del negozio non sono gli stessi.

Un altro svantaggio è che non hai una ricerca comune per due siti Web per impostazione predefinita, ma può essere risolto se sviluppi funzionalità personalizzate per il blog e per il negozio. Può rivelarsi piuttosto costoso abbastanza rapidamente e lo sviluppo può richiedere molto tempo. Inoltre, questa opzione è la peggiore per la SEO, perché un blog su un dominio separato non porta il traffico di parole chiave a coda lunga al negozio online, né aumenta il ranking del tuo negozio. I vantaggi di questa opzione sono l'ampia funzionalità di WordPress, la possibilità di avere diversi design e l'elevata sicurezza. Se WordPress viene violato, non può essere utilizzato per entrare in Magento, perché non sono integrati l'uno nell'altro.

6. Marketing e promozioni

Magento offre enormi possibilità per gestire la parte di marketing e promuovere prodotti. Già con l'edizione gratuita di Magento, c'è infatti la possibilità di aggiungere prodotti alla lista dei desideri, inviarli agli amici, ingrandire le immagini, mostrare il blocco "Visualizzati di recente", dare sconti, lanciare promozioni "Compra X, ottieni Y gratis", inviare newsletter, informare i clienti se la transazione non è andata a buon fine, e altro ancora.

L'edizione a pagamento invece offre opzioni più avanzate come la creazione di promozioni per segmento, la visualizzazione di più siti per diversi clienti, il promemoria automatico degli utenti sui carrelli e le liste dei desideri abbandonati e l'ordinamento del catalogo in base agli articoli più popolari con un clic. I proprietari delle edizioni Commerce hanno accesso allo strumento di Business Intelligence che include 75 report avanzati e aiuta a scoprire il gruppo di clienti più redditizio e ad aumentare il tasso di conversione del negozio. Definisci la funzionalità di cui avrai bisogno. Se non è incluso in un tema Magento predefinito, può essere installato tramite estensioni o sviluppato appositamente.

7. Edizioni Magento 2

Allo stato attuale Magento offre tre soluzioni per E-Commerce:

  • Magento 2 Open Source
    in passato chiamata “Community Edition” o Magento CE
  • Magento Commerce
    in passato Magento 2 Enterprise Edition (EE)
  • Magento Commerce Cloud
    ovvero la soluzione offerta da Adobe in cloud

La prima sostanziale differenza tra le varie versioni è che la versione Open Source è disponibile gratuitamente, il codice sorgente è libero e quindi scaricabile gratuitamente, mentre le versioni Commerce e Commerce Cloud, prevedono un costo, giustificato da importanti funzionalità in più rispetto alla versione Open Source.

Senza contare che la spesa per l’acquisto della licenza della Enterprise Edition è piuttosto alta (24.000€ annuali). Di seguito uno schema che ci permette di vedere quali sono le caratteristiche della versione Open Source e le differenze con la versione Commerce.

magento-commerce-cloud

Come possiamo vedere, la versione Commerce, prevede delle funzionalità aggiuntive importanti come la funzionalità B2B, il Page Builder per le pagine CMS, Visual merchandising e altre funzionalità di marketing avanzate. Inoltre, la versione Cloud, oltre a tutte le caratteristiche della versione Commerce, prevede hosting ottimizzato, protezione firewall, e supporto tecnico incluso direttamente da Magento.

Per ulteriori info leggi anche Magento Open Spurce Vs Commerce

8. Funzioni speciali

Magento 2 ha una vasta gamma di funzioni pronte all'uso. Potresti aver bisogno di qualcosa che non è incluso nella piattaforma per impostazione predefinita. In tal caso, controlla cosa può essere installato come estensione.

I merchants spesso acquistano una navigazione a strati avanzata per migliorare quella nativa. Ciò aggiunge funzionalità come la barra dei filtri orizzontale, il blocco dei filtri selezionati e la dashboard dei filtri in cui possono essere comodamente gestiti. Anche l'acquisto per marchio è una caratteristica popolare. Consente ai clienti di cercare i prodotti per marchio aggiungendo elementi appropriati in un blocco di navigazione. L'estensione permette di creare pagine speciali con informazioni sui marchi e con i loro loghi e vengono mostrate ai clienti durante la ricerca. Spesso i commercianti installano la ricerca avanzata. Questa funzione mostra i suggerimenti automatici quando un utente digita una query di ricerca specifica. Se una query contiene errori di battitura, trova i risultati per la parola corretta e consente di abilitare le correzioni "Volevi dire".

9. Integrazioni

Definisci se devi integrare Magento in qualsiasi sistema di terze parti, ERP, CRM, POS o PMS. È un processo complicato e dispendioso in termini di tempo, ecco perché dovresti informarne gli sviluppatori in anticipo. In questo modo possono pianificare correttamente il lavoro necessario e terminarlo a tempo debito.

10. Hosting

Entrambe le edizioni di Magento Commerce includono il cloud hosting come platform-as-a-service, il che significa che hai accesso al software su un cloud. Puoi configurarlo e ridimensionarlo nel modo che preferisci. Se hai intenzione di avviare il tuo negozio su Magento OpenSource, preparati a trovare un host web.

Le società di hosting offrono una varietà di tipi di servizi. Ne menzioneremo tre:

  1. L'opzione più economica è un hosting condiviso, il che significa che il tuo sito web condividerà lo stesso server con molti altri siti. In questo caso, le prestazioni del tuo negozio dipenderanno da quante risorse sul server vengono utilizzate. Alcune aziende offrono hosting condiviso ottimizzato per Magento poiché Magento ha bisogno di un software speciale per funzionare bene. Scegli questa opzione se non avrai più di diverse migliaia di prodotti e se lo farai con un paio di visualizzazioni del negozio.
  2. Inoltre, puoi noleggiare un server dedicato. Questa opzione significa che il tuo server non sarà condiviso con nessun altro. Puoi scegliere un sistema operativo e un hardware in modo che soddisfino le tue esigenze. Un server dedicato è anche un bene per le prestazioni e la sicurezza. Questa è un'opzione costosa, ma è migliore per la crescita del business rispetto a una condivisa.
  3. Cloud hosting significa che le risorse per il tuo sito web sono prese da vaste reti sottostanti di server web fisici. Questa è un'opzione più flessibile rispetto all'hosting condiviso perché se hai bisogno di più capacità può essere ridimensionata. Inoltre, questa opzione è più affidabile, perché il tuo sito Web è archiviato su diversi server. Nel caso in cui qualcuno di loro si rompe, il tuo sito web continua a funzionare.

Scegli la tua soluzione hosting ottimizzata per Magento >>

Conclusione

Questi sono 10 elementi da considerare nel momento in cui decidi di aprire un sito E-Commerce. Tutti e dieci sono elementi fondamentali, su cui conviene fare qualche considerazione e spero che con questo articolo, tu possa aver trovato chiarezza.

Se vuoi approfondire poi il discorso su Magento, sui giusti strumenti da acquisire, su come si gestisce e su tutta la parte di store management e marketing, non perderti le videoregistrazioni del nostro Corso da Zero a Magento 2!

Vai alle videoregistrazioni del Corso >>

Non perderti le ultime novità!

Iscriviti oggi per restare aggiornato su tutte le novità Magentiamo