Quali sono le piattaforme per l’E-commerce più usate nel 2015?

piattaforme e-commerce più usate del 2015
4.75/5 (4)

Quando si deve creare uno store online, il più grande problema da affrontare agli inizi è sicuramente la scelta della piattaforma da utilizzare. Prestashop, Woocommerce, Magento, Shopify o altre meno conosciute.

Recentemente è stato fatto un sondaggio che ha preso in esame 1 milione dei principali E-commerce online, per vedere quali piattaforme sono state usate maggiormente nel 2015.

Ecco i risultati di questo studio.

I risultati dello studio: Magento guida il mercato

Alcune piccole piattaforme come ad esempio Shopware e ECShop sono cresciute rispettivamente dell’80% e del 69%; ottimi risultati indubbiamente, anche se occupano solo l’1% del grafico sottostante.

Altri grandi nomi come ad esempio Shopify e Opencart, invece hanno avuto piuttosto successo, anche se con grandi sforzi.

Ma allora chi domina il mercato di quest’anno?

I risultati dello studio mostrano che Magento CE guida nuovamente il mercato, con ben il 25,3%.  Tuttavia la novità di quest’anno è rappresentata da Woocommerce, che rispetto all’anno passato è passato dal 20,8% al 23,7.

Niente male, però!

grafico piattaforme E-commerce 2015

Se compariamo questo grafico con quello dello scorso anno, risulta che Magento CE non è cambiato molto e che la sua percentuale si è leggermente abbassata del 0.3%, passando dal 25.6% al 25.3%.

Woocommerce invece è la piattaforma che è cresciuta maggiormente.

Al contrario, altre piattaforme come ad esempio PrestaShop, VirtueMart, ZenCart, hanno ceduto parte della loro percentuale di mercato ai concorrenti.

Shopify invece resta comunque una delle piattaforma che sono cresciute maggiormente, con una crescita di ben il 7%, come si può vedere dal grafico seguente.

percentuale di crescita piattaforme E-commerce

Conclusioni

Il mercato delle piattaforme dell’E-commerce sta gradualmente eliminando le piccole realtà e le maggiori sono arrivate a prendersi più del 70%, come si vede dal primo grafico.

La competizione è oggi ancora più dura di qualche anno fa e tenere la propria fetta di mercato è molto difficile.

I numeri confermano chiaramente che le piccole aziende preferiscano di gran lunga WooCommerce e sono pronte ad abbandonare numerose funzionalità a favore della semplicità e dei costi ridotti.

*Articolo tradotto da aheadWorks

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo!

You may also like...

  • Pingback: Diventare imprenditore navigando verso il successo()

  • Matteo

    Salve, abbiamo un sito con Magento e, siccome lavoriamo con più aliquote IVA, avremmo necessità di fare fatture che esplicitino non solo le diverse aliquote (es. 4%, 10% e 22%) ed i diversi ammontari di IVA, ma anche i diversi imponibili. Purtroppo è un obbligo di legge se si fattura e, siccome Magento emette sempre fattura per concludere l’iter di vendita, dobbiamo necessariamente allinearci? Ci potete aiutare? Esistono dei moduli che gestiscano questo aspetto? Grazie anticipatamente.

    • Salve, nelle configurazioni di Magento si può selezionare cosa e come mostrare i totali nelle fatture, nel carrello, negli ordini, nelle spedizioni e nelle note di credito.

      Bisogna fare diversi test prima di trovare la configurazione ottimale.
      Trovate tutte le configurazioni in Sistem/Configurazioni/Tasse

      • Confermo tutto quello che ha detto Andrea e mi permetto di aggiungere che c’è anche la possibilità di fare una personalizzazione che permette di:
        – eliminare l’area dedicata ai documenti creati in maniera automatica da magento
        – creare una nuova area in cui si possono appoggiare i documenti creati direttamente dal Vs. gestionale.

      • Matteo

        Grazie mille!