Guida definitiva all’installazione di Magento CE in 10 Step

4.83/5 (12) Vuoi aprire il tuo ecommerce ma non sai come installare Magento? Ecco la soluzione giusta per te! In questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie per l’installazione della piattaforma. Creare un ecommerce, non è però una cosa semplice, ma come dicono i latini “nihl tam arduum est quod non igenio vincas”, niente è tanto […]

Guida completa su come installare Magento

Vuoi aprire il tuo ecommerce ma non sai come installare Magento? Ecco la soluzione giusta per te! In questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie per l’installazione della piattaforma.

Creare un ecommerce, non è però una cosa semplice, ma come dicono i latini “nihl tam arduum est quod non igenio vincas”, niente è tanto difficile che l’ingegno non possa vincere. Basta fare le cose per gradi.

Ecco perciò un elenco di tutte le operazioni necessarie per procedere ad una corretta installazione di Magento.

Come installare Magento passo passo.

Ecco di seguito una lista dei passaggi che seguiremo:

  1. Download dell’ultima versione di Magento
  2. Creazione dell Database
  3. Installazione dei Sample data, si o no?
  4. Reset dei permessi su files e cartelle
  5. Installazione con il Wizard di Magento
  6. Installazione completata? Ni!
  7. Disabilitare la cache
  8. Reindex del Catalogo
  9. Installazione della lingua italiana
  10. Fatto! Inizia ad usare Magento!

1. Scarica l’ultima versione della piattaforma sul sito ufficiale di Magento

La versione corrente di Magento è la 1.9.0.1 aggiornata al 16 Maggio 2014. Una volta aperto il sito troverai un blocco chiamato “Download” con l’ultima versione di Magento e tutti i dettagli.

Magento Community Download

Per effettuare il download della piattaforma E-Commerce però, hai bisogno di un account. Cliccando infatti il bottone DOWNLOAD, si aprirà un popup dove protrai effettuare il login se sei già registrato, oppure registrarti.

Come installare Magento

 

Una volta registrato, accedi con i tuoi dati.

A questo punto, il download di Magento partirà in automatico e una volta terminato, dovrai decomprimere il file zip Magento dentro il quale troverai una cartella di nome magento;

Carica ora tutto il contenuto della cartella “magento” nella root principale del tuo spazio web, o in alternativa se stai lavorando in locale ad esempio con XAMPP, copia e rinomina la cartella magento nella cartella htdocs.


2. Crea il Database

Come seconda cosa, abbiamo bisogno di un database. Se hai un pannello di controllo CPANEL o PLESK, puoi creare un database in modo facile e veloce tramite Phpmyadmin oppure tramite una delle procedure guidate semplice da utilizzare.

Ti allego una screenshot del Phpmyadmin dove puoi creare il database:

database-phpmyadmin

Una volta creato il database, salviamoci da qualche parte i dati necessari per configurare l’intallazione di Magento.

I dati che ti serviranno sono:

  • Host: solitamente localhost
  • Database Name: il nome del tuo database es. magento
  • Database Username: l’utente associato al database es. magento-user
  • Database password: la password per accedere al database es. password!

Per approfondire il database di Magento puoi leggere anche:


3. Installare i sample data o no?

Ora che abbiamo i files della piattaforma Magento e un database pronto per essere popolato, dobbiamo capire se fare un’installazione pulita o un’installazione con i dati di esempio.

I Sample Data sono i dati di esempio che Magento fornisce per compilare il proprio store con dei prodotti di prova, attributi prodotto preconfigurati e categorie di esempio.

Scaricare ed installare i sample data di Magento può rivelarsi un’operazione molto utile in quanto una volta terminata la procedura di installazione, ci permetterà di avere uno store con dei prodotti e delle configurazioni pronte che potranno rivelarsi utili in alcuni casi.

Ad esempio, se vogliamo capire come è la struttura di un prodotto, possiamo aprire un prodotto già creato e copiarne le caratteristiche strutturali.

ATTENZIONE! I sample Data vanno installati PRIMA di installare Magento.


4. Reset dei permessi delle cartelle e dei files

Ora occorrerà selezionare tutti i file dentro la root e cambiare tutti i permessi su “777“. Per fare questo bisognerà andare sul nostro client FTP , cercare la cartella “Modifica Permessi” e da qui impostare i permessi appunto su “777”; Se stai pensando alla sicurezza dei files, tranquillo, una volta finito il processo di installazione effettueremo il reset dei permessi files a 644 e delle cartelle a 755.


5. Finalmente, installiamo Magento!

Una volta importato il database di esempio, bisognerà andare nel link su cui abbiamo caricato la cartella di Magento (esempio: http://localhost/magento/ oppure http://www.nomesito.it/) e in questo modo si arriverà al Wizard di installazione Magento che potete vedere nell’immagine che segue:

Installazione Magento: i primi passi

Quindi cliccate su Contine Magento Installation. A questo punto sarà necessario scegliere la lingua(Italiano in questo caso), anche in base al luogo nel quale si trova lo shop reale e impostare la relativa valuta;

Nb, anche se selezioni Italiano, molto probabilmente tutto il processo di installazione lo vedrai in italiano e potrai installare il pacchetto della lingua una volta terminata l’installazione di Magento.

Installazione Magento 2

Ora è tempo di inserire i dati relativi al database creato al punto 2. Inserite quindi nel primo blocco l’Host, il nome del Database, lo User Name e la password.

E’ possibile inserire anche un prefisso per le tabelle che verranno create, inquesto modo aumenterete anche la sicurezza dei dati. Esempio: mag_

Dopo il blocco Database Connection, potete configurare altre opzioni nella sezione Web Access options.

  • Base Url: è l’indirizzo in cui si trova la piattaforma Magento: http://localhost/magento/ oppure http://www.nomesito.it/
  • Skip Base Url Validation Before the Next Step: Seleziona questa opzione se non è possible validare l’URL di base in modo automatico
  • Use Web Server (Apache) rewrites: Questa opzione è fondamentale per avere degli url puliti e facilmente indicizzabili

Infine, nella sezione Session Storage Options selezioniamo File System per rendere il sito più veloce. In questo modo le sessioni veranno salvate nel File System piuttosto che nel database.

Installazione magento 6

Fatte queste operazioni, procediamo allo step successivo. Qui dovete configurare le informazioni dell’account di amministrazione del negozio.

Lasciate pure il campo Encryption Key vuoto, Magento provvederà a crearne una per voi.


6. Installazione completata!

Una volta completata questa fase, abbiamo terminato il processo di installazione!

Si aprirà quindi un pagina nella quale troverete la chiave criptata per l’implementazione di un sistema con certificato SSL o la salvaguardare dati sensibili. Ricordatevi di annotare questa chiave e, come suggerisce lo stesso Magento, di tenerla in un posto sicuro.

In fondo, troverete anche due link che ti porteranno rispettivamente al Frontend (la parte visibile agli utenti) e al Backend (la sezione di amministrazione del negozio).

Per saperne di più sull’installazione leggi anche:

Installazione Magento 8


7. Disabilitiamo la cache

Entriamo ora nel back-end per disabilitare la cache, andando su System —> Cache Managment , come da istruzioni riportate nella screenshot sottostante:

Installare Magento 9

 

La schermata che si aprirà è la seguente:

Installare Magento 10

A questo punto, dovrete selezionare tutte le voci, scegliere dal menu a tendina “Disable” e premere il tasto a destra “Submit“.


8. Facciamo il Reindex del catalogo

Fatto questo sarà necessario effettuare un re-indicizzamento completo degli indici del catalogo.

Per fare questo, basterà seguire il percorso System —> Index Managment come illustrato in figura;

Installazione Magento 11

Anche in questo caso occorrerà selezionare tutte le voci presenti nella schermata che si aprirà cliccando su “Index Managment“.
Selezionare  nella menù a tendina della casella Actions,  la voce Reindex Data, così come illustrato in figura.

Installazione Magento 12

Per saperne di più su questo punto leggi anche: Come aggiornare gli indici o reindex del catalogo di Magento.


9. Come installare la lingua italiana su Magento

Abbiamo quasi finito. L’installazione di Magento è stata completata, manca ora solo il settaggio della lingua italiana per il nostro e-commerce. Ecco come fare:

Vai su Magento Connnect, una libreria piuttosto completa dove scaricare plug-in specifici per Magento. Qui troverete il Language Pack Italiano da scaricare.

Magento Lingua Italiana

Ricordo che la traduzione Italiana di Magento è curata e seguita da Antonio Carboni, uno sviluppatore frontend Certificato Magento che si è preso a cuore questo lavoro e che ringrazio personalmente per aver fatto e per continuare questo lavoro per la community.

  1. Scompattiamo il file zippato e all’interno della cartella “locale” troveremo un file di nome “it_IT
  2. Carichiamo questa cartella sul nostro spazio web seguendo il percorso [MAGENTO_ROOT]/app/locale.
  3. Fatto! Torniamo nell’admin e se è stato fatto tutto seguendo i passaggi elencati pocanzi, dovresti avere Magento in Italiano.

Se per qualche motivo non riesci a vedere Magento in Italiano, prova a riconfigurare la lingua italiana da System / Configuration, poi a sinistra tab GENERAL:

confiugrare-magento-italiano


10. Fatto, Inizia ad usare Magento!

A questo punto l’installazione e la configurazione della lingua di Magento è terminata.

Se avete problemi, o vi bloccate o se semplicemente avete trovato questa guida utile, lasciate un commento, cercheremo di aiutarvi e/o di ringraziarvi! 🙂

Magento è un marchio registrato di Magento Inc. MagenTiamo è un progetto indipendente non affiliato direttamente dal progetto Magento o chi ne detiene il trademark.