Vuoi imparare ad utilizzare Magento? Scopri il primo Video Corso Completo su Magento Scopri di più

Newsletter2Go e Magento: come integrarli e perché

In questo guest-post, Newsletter2Go ci spiega l'importanza di fare marketing e come integrare il software Newsletter2Go con Magento.

newsletter2go-magento-integrazione
5/5 (1)

In questo guest-post, Newsletter2Go ci spiega perché fare email marketing è fondamentale se si gestisce un negozio online e come integrare il software per l’email marketing di Newsletter2Go con Magento.

L’email marketing per i gestori E-Commerce

Sebbene la larga diffusione dei social media abbia aumentato la rapidità delle comunicazioni, le email restano ancora il mezzo più utilizzato per le comunicazioni a carattere commerciale, per le pubblicità ad esempio. Questo vale ancora di più quando ad essere pubblicizzati sono i prodotti di un negozio online. Perché chi gestisce un negozio online deve assolutamente fare email marketing? Perché offre un pacchetto tutto incluso: consente di contattare i clienti in modo diretto, fa aumentare il fatturato e consente spesso di guadagnare nuovi clienti. Il tutto senza dover investire molto tempo e denaro. Inoltre, da una ricerca è emerso che oltre il 70% degli intervistati preferisce ricevere comunicazione commerciali via email.

Infine perché è facilissimo da usare. Con un software per l’email marketing professionale è infatti possibile inviare email personalizzate ai singoli utenti o gruppi target o in momenti particolari del ciclo di vita del cliente, il tutto in modo assolutamente automatizzato. L’automazione dell’email marketing consente infatti di inviare a momenti prestabiliti sempre l’email giusta, con i contenuti giusti, alla persona giusta. Infine, con Newsletter2Go si possono monitorare i risultati in tempo reale (ad esempio le percentuali di apertura, di clic o di conversione) e

Come raccogliere gli indirizzi per le newsletter

Per inviare newsletter sono ovviamente necessari gli indirizzi email dei destinatari. E per legge, l’invio di comunicazioni pubblicitarie può avvenire sono con l’esplicito consenso dei proprietari dell’indirizzo email. La procedura per ottenerlo muta a seconda che ci si rivolga a clienti che hanno già effettuato acquisti sul proprio negozio online o che ci si rivolga a potenziali clienti.

Nel primo caso, il mittente è autorizzato a inviare comunicazioni pubblicitarie, purché relative a prodotti simili a quelli acquistati e purché non vi sia un’opposizione esplicita del cliente alla ricezione di tali comunicazioni; in ogni comunicazione si deve dare tuttavia al cliente la possibilità di cancellarsi dalla mailing list, inserendo un link ad hoc per la cancellazione. Nel secondo caso, il modo migliore per ottenere nuovi iscritti è quello di inserire un modulo di iscrizione alla newsletter sul proprio negozio online e dare incentivi alla sottoscrizione (ad esempio offrendo un buono sconto). In questo secondo caso è inoltre importante attenersi alla procedura di cosiddetto doppio opt-in, che prevede l’invio di una email con un link di conferma subito dopo l’invio del modulo di iscrizione.

Come creare una newsletter con Newsletter2Go

Le newsletter inviate con Newsletter2Go sono inviate in HTML e danno pertanto una grande libertà nella creazione dei contenuti, i testi possono essere formattati con caratteri di tipo e forma diversa, si possono inserire immagini e collegamenti. La creazione della newsletter di compone di 5 passaggi: la scelta dei destinatari, l’inserimento delle informazioni sul mittente e dell’oggetto, la creazione dei contenuti, l’invio della newsletter e infine l’analisi delle statische. Tutti questi passaggi sono fondamentali per il successo di una campagna di email marketing e devono pertanto essere studiati con cura.

  1. La scelta dei destinatari deve essere il quanto più mirata possibile. Si consiglia, per questo, di segmentare le proprie liste di utenti sulla base dei dati a disposizione o del comportamento di acquisto per avere una migliore supervisione della tipologia dei contatti a disposizione.
  2. Il nome del mittente e l’oggetto sono i primissimi contenuti della newsletter letti dai destinatari e che li invoglieranno o meno ad aprirla e cliccare sui contenuti. Per questo le informazioni fornite in questo passaggio devono essere coerenti con i contenuti, chiare e invitare alla lettura.
  3. I contenuti sono il cuore della newsletter. Personalizzare è la parola d’ordine. Questo non significa però dover creare newsletter diverse per ogni singolo contatto o gruppo target. Basta crearne una sola e inserire le apposite personalizzazioni: con Newsletter2Go, ad esempio, è possibile rendere un’immagine o un prodotto visibile sono a alcuni gruppi di utenti e nasconderlo ad altri. Supponiamo che si abbia un negozio online di scarpe, con una sola newsletter ci si potrà rivolgere a contatti di sesso maschile e femminile e fare in modo che questi visualizzino solo i prodotti a loro relativi.
  4. Una newsletter ben fatta rischia di non essere letta o di non generare le conversioni desiderate se inviata al momento sbagliato. Per essere sicuri di inviare la newsletter nel momento giusto si possono o testare diversi momenti d’invio e metterne poi a confronto i risultati oppure impostare l’invio automatico al verificarsi di determinate condizioni (ad esempio il mancato acquisto di prodotti messi nel carello, il compleanno di un utente, ecc).
  5. Un quinto fondamentale passaggio è la valutazione dei risultati. Con Newsletter2Go è possibile valutare in tempo reale per ogni newsletter inviata quali sono le percentuali di apertura, quelle dei clic e quelle delle conversioni. È fondamentale analizzare questi dati per ottimizzare le campagne in corso e creare le nuove campagne in modo più corretto.

Come installare il modulo di Magento con Newsletter2Go

Per poter inserire gli articoli di un negozio online Magento in una newsletter creata con il programma per l’email marketing di Newsletter2Go è necessario in primo luogo acquistare un template premium con la funzione di inserimento prodotti in un solo clic. Questa infatti consente di trasferire gli articoli presenti sul proprio sito direttamente nella newsletter, copiando semplicemente il codice identificativo dell’articolo. Dopo averlo fatto si trasferiranno in automatico anche le principali informazioni ad esso relative, come l’immagine, la descrizione, il prezzo e il collegamento al negozio online.

Per installare il collegamento con Magento bisogna seguire la seguente procedura.

1. Installare il plug-in

Attenzione: per installare il plugin per Magento di Newsletter2Go è necessario un account su Newsletter2Go. Se non si è i in possesso di un account, ci si può registrare su questa pagina: https://www.newsletter2go.it/registrazione/

Dopo aver effettuato il log-in su Newsletter2Go, cliccare su “integrazioni” del menu in alto a destra.

Newsletter2Go-installazione

Tra le integrazioni  selezionare Magento e dopo aver cliccato sulla rotella a destra cliccare su “Scaricare il plugin”

Newsletter2Go-installazione

Effettuare il login come amministratore sull’ account Magento e andare alla voce “System”>  “Magento Connect“ -> “Magento Connect Manager“.

Newsletter2Go-installazione

Nell’area „Direct package file upload“ cliccare su „Choose File“ e seleziona Newsletter2Go-Plugin. Cliccare poi sul tasto “upload” e attendi che la procedura di installazione sia completa.

Newsletter2Go-installazione2. Impostare l’accesso API

2.1 Creare un OAuth-Consumer

Per autenticare una REST-API, è necessario creare un Consumer Token. Andare alla voce „System“ -> „Web Services“ -> „REST-OAuth Consumers“.

Cliccare su “Add New” e inserire un nome e la password usata come amministratore. Cliccare dunque su „Save and Continue Edit“. Copiare il contenuto dei campi  „Key“ e „Secret“. Attenzione: i campi „Callback URL“ e „Rejected Callback URL“ restano vuoti.

Newsletter2Go-installazione

2.2 Creare e configurare il ruolo di amministratore

Nel passaggio successivo devono essere impostati i diritti di accesso alla REST di Magento.

Andare alla voce„System“ -> „Web Services“ -> „REST-Roles“

  1. Cliccare su „Add admin Role“ in alto a destra. A questo punto dovrebbe comparire la finestra „Add  new Role“.
  2. Inserire un nome per il ruolo (ad es. amministratore) e dopo aver salvato si dovrebbe visualizzare a sinistra il campo „Role API resources“ .
  3. Aprire il menu corrispondente e selezionare la voce “all” dal menu a discesa. Salvare le modifiche apportate.

Newsletter2Go-installazione

2.3 Impostare le risorse degli attributi e i diritti di accesso

Andare alla voce „System“ -> „Web Services“ -> „REST-Attributes“. Qui si dovrebbero visualizzare tre tipi di utente: Admin, Customer e Guest.

Cliccare su „Admin“.  Nel menu „User type resources“ selezionare  „all“ nel menu a discesa e salvare le modifiche.

Newsletter2Go-installazione

2.4 Assegnare un ruolo REST-Admin a un account amministratore esistente.

Andare alla voce „System“ -> „Permissions“ -> „Users“. Cliccare su un account amministratore esistente. Nella finestra „edit user“ viene visualizzato un campo  „Rest Role“ sul lato sinistro. Cliccarvi sopra e selezionare il ruolo REST tra i ruoli REST precedentemente creati e salvare

Newsletter2Go-installazione

 

2.5 Autorizzare l’accesso

Concludere l’installazione, modificando le impostazioni sull’ account di Newsletter2Go.  Andare alla voce Integrazioni, selezionare Magento e inserire l’URL del proprio negozio online, la chiave e il secret.

Newsletter2Go-installazione

Una volta completata la procedura consigliamo di testare l’integrazione cliccando sull’apposito tasto. Se tutte le impostazioni sono corrette si verrà inoltrati a alla pagina di autenticazione di Magento (passaggio questo non necessario se si è già effettuato l’accesso a Magento).

Autorizzare dunque l’accesso, cliccando su “autorizza”.

Per ulteriori informazioni sul software Newsletter2Go, potete rivolgervi a:

Angela Antonicelli, [email protected].

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo!

Magento è un marchio registrato di Magento Inc. MagenTiamo è un progetto indipendente non affiliato direttamente dal progetto Magento o chi ne detiene il trademark.