Come ottimizzare le conversioni per il tuo E-Commerce Magento

No ratings yet.

Quanto volte vi siete trovati a non essere soddisfatti del tasso di conversione del vostro sito E-Commerce?

Secondo eConsultancy, solo il 22% delle aziende infatti rimangono soddisfatte delle conversioni registrate sul proprio E-Commerce.

Ottimizzare la conversione è diventato un fattore fondamentale e spesso questo valore è strettamente legato a buone strategie di marketing e brand building.

Ecco quindi che in questo articolo, ti vorrei dare qualche indicazione per ottimizzare al meglio le visite sul tuo store e aumentare il riscontro dei clienti.

Attenzione alle “best practices”

Ci sono alcune “best pratices” che spesso vengono utilizzate e che a volte possono far diminuire il tasso di conversione.

Ad esempio, l’utilizzo di slider e carousel, potrebbe inizialmente sembrare un’ottima scelta per caratterizzare offerte importanti in homepage, ma in realtà è stato dimostrato che in molti casi può danneggiare il tasso di conversione.

In realtà, qualsiasi strategia si sceglie di usare deve basarsi su un’accurato studio di marketing che sia in grado di coinvolgere più pubblico.
Secondo eConsultancy, quando le aziende utilizzano un approccio strutturato e volto all’ottimizzazione della conversione, si hanno molte più probabilità di un discreto aumento delle vendite.

Tuttavia, ancora molte aziende non hanno ancora utilizzato questo approccio, quindi cosa aspetti?
Questa è un’ottima occasione per emergere e ottenere un vantaggio notevole rispetto agli altri.

L’analisi dei dati è fondamentale per aumentare le conversioni

L’analisi dei dati legati ad un sito web, può essere di fondamentale importanza per capire dove conviene andare ad operare.

Per esempio a seconda di come si dispongono gli elementi chiavi di un acquisto, per esempio, la pagina del checkout, i prezzi etc, si può avere più o meno risposta da parte del cliente.

A volte conviene fare dei test proprio per vedere la risposta del cliente e puntare sugli aspetti che portano più pubblico e quindi vendite.

Per esempio, sono stati condotti alcuni studi per capire cosa fosse più efficace, se un bottone per il “Check-out” più grande o più piccolo. Da questa analisi effettuata per un sito web che vende vini online, è uscito che la scritta più piccola ha convertito di più rispetto a quella più grande.

Ma il trucco non è solo questo, molto risiede anche in come il sito web è posto, nel suo design, nella sua chiarezza. Se vuoi saperne di più su questo argomento leggi anche “Come migliorare il tuo E-Commerce Magento con un buon design“.

Un’altra utile strategia, che spesso viene utilizzata e convince migliaia di acquirenti a comprare i vari articoli è l’uso di un countdown.

La fatidica frase “ne rimangono solo 2” o simili, è in grado di convincere numerosi utenti ad acquistare. Il cliente infatti, anche se non sicuro di procedere con l’acquisto, viene molto spesso convinto a comprare, non appena visualizza la scritta che ci sono pochi articoli a disposizione.

Si è notato infatti che inducendo pressione all’utente, si ha un aumento pari a circa il 7% del tasso di conversione.

Usare un approccio scientifico fa aumentare il grado di conversione

A volte fare attuare delle stategie di marketing sulla base di idee o di supposizioni può andare bene ma molte altre volte no!

Le strategie vanno scelte a seconda dei dati che si hanno.

Quindi, un approccio più scientifico è sicuramente più indicato per ottenere risultati più efficaci.

Vediamo quindi alcuni consigli per iniziare ad ottimizzare al meglio la conversione.

1) Dare la giusta priorità alle azioni:

Ci sono infatti 3 fattori specifici da considerare quando si testa il proprio sito web:

  • Il potenziale: riguarda il grado di miglioramento che può essere fatto su ogni pagina;
  • L’ importanza: riguarda il grado di traffico presente nelle pagine
  • La facilità: si riferisce a quanto il test sarà difficile da implementare

Dare la giusta priorità alle pagine su cui effettuare il test di ottimizzazione del grado di conversione, è fondamentale.

Si dovrà infatti inizialmente puntare sulle pagine principali e successivamente sulle altre.

2) Analizzare le proprie opportunità:

Sicuramente utilizzare un framework per l’ottimizzazione della conversione come ad esempio LIFT può essere una soluzione. In questo modo, sarà possibile analizzare le pagine chiave e identificare le barriere di conversione.

Anche l’utilizzo di servizi di analisi di dati, può essere un ottimo trucco per capire meglio la giusta strategia da utilizzare.

Attraverso questi sistemi infatti, è possibile monitorare i visitatori e capire come si muovono, e magari ri-adattare il proprio sito web in base a questo.

Sviluppare una ipotesi

Attraverso le metodologie sopra esposte, è possibile capire dove sbagliamo e dove migliorare. Occorre vedere i punti di debolezza e trasformarli in punti di forza, solo così si potrà ottenere il risultato voluto.

Insomma, l’iter è:

  1. Identificare il problema
  2. Pensare ad una soluzione per risolverlo
  3. Applicare la soluzione pensata

A questo punto bisogna andare ad analizzare i dati per vedere i risultati ottenuti

Testare la soluzione con i strumenti giusti

Come ti ho detto prima, se c’è un problema, occorre trovare un soluzione per risolverlo. Tuttavia questa soluzione deve essere testata per verificare che effettivamente sia efficace.
Come farlo?
Basterà analizzare i risultati attraverso alcuni strumenti.

Oltre ai fondamentali Google Analytics e Webmaster Tool posso consigliarti altri strumenti che in passato mi sono stati molto utili:

  • UsabilityTools: la piattaforma offre sia strumenti mirati all’incremento dei tassi di conversione, sia strumenti per migliorare la user experience.
  • GemiusHeatMap: ti permette di monitorare tutti i click che i clienti fanno sul sito.
  • Mouseflow: molto simile al gia citato GemiusHeatMap.
  • SessionCam: uno strumento molto completo.
  • Seeevolution: molto potente e semplice da utilizzare.

In conclusione

Il grado di conversione e come approcci al miglioramento dello stesso, sono due fattori fondamentali per il tuo business. Solo attraverso una buona risposta del pubblico infatti, potrai ottenere il successo che cerchi.
Quindi cosa aspetti?

Inizia anche tu ad applicare questi piccoli consigli che ti dato e per un’ulteriore aiuto, leggi anche “Come migliorare il tuo E-commerce Magento con un buon design.

Fammi sapere poi come è andata.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo!

You may also like...